Il buco e… il biometano – Das Loch und das… Bioerdgas

2 Gen

Trovato un buco su di un autobus della Sasa, scrivo una lettera ed il Corriere dell’Alto Adige, con riferimento ancora alla questione della scelta inappropriata dei bus a gasolio, ne fa un articolo pubblicato il 20 dicembre 2012 essendosi interessato al tema e ne viene fuori anche una dichiarazione un po’ scocciata del presidente della Sasa quando gli si è chiesto espressamente una dichiarazione sull’acquisto dei bus a gasolio.

In risposta a quest’ultima ho scritto al giornale il 20 dicembre ’12 la seguente lettera (che non è stata pubblicata…):

* * * * * *
Prendo atto delle rassicurazioni date sull’autobus 244 della Sasa col buco e che è stato riparato. Che mercoledì non fosse in servizio, non corrisponde al vero in quanto, manco a farlo apposta, l’ho incrociato in piazza Verdi alle ore 8.30. Ma tant’è.
Invece riguardo la scelta del gasolio rispetto al metano sulla lapidaria affermazione del presidente Pagani che “E’ stato scritto e detto di tutto e di più, ciclicamente torna fuori questa polemica, guardiamo avanti”, non accetto che si liquidi ciò con una battuta, peraltro piuttosto infelice, che nei fatti non vuole affrontare la questione. Facile affermare ciò quando i bus sono stati già acquistati! Cosa vuol dire “Guardiamo avanti”?
A differenza di quanto scritto nell’articolo, la “polemica” non è stata affrontata per nulla! La scelta fatta poteva e doveva essere ripensata quando ciò era possibile come è stato fatto di recente a Padova, dove si è cambiata l’iniziale scelta dei mezzi a gasolio acquistandone a metano. Ai forti dubbi espressi sulla scelta pro gasolio, che Sasa e Provincia hanno basato su dati più che discutibili, dubbi confermati in pieno dalla stessa risposta dell’Assessore Provinciale Widmann ad un’interrogazione dei Verdi in Consiglio Provinciale, non c’è mai stata una risposta, zero assoluto. Si è andati avanti imperterriti senza ripensarci neanche un attimo.
Per non essere posti di fronte a nuove sorprese pro diesel, quando i bus più vecchi a metano dovranno essere sostituti, saranno di nuovo scelti “ecologici” bus a gasolio? C’è un’assoluta carenza di lungimiranza di queste scelte pensate, come si è fatto ad esempio a Roma, solo per risparmiare all’atto dell’acquisto dei mezzi ma che impediranno in futuro di poter utilizzare il biometano nella lotta alle emissioni di CO2.
E’ noto questo ai vertici della Sasa ed al suo consiglio di amministrazione oppure si fa finta di nulla? Ah sì, certo, si dirà che stanno arrivando ben cinque bus a idrogeno con una spesa semplicemente spropositata. Da una parte di risparmia rifilando bus a gasolio ai bolzanini che circoleranno sulle strade della città per i prossimi 15 anni, dall’altra si sperperano con leggerezza soldi con i quali si sarebbero potuti acquistare ben 30 bus a metano. La matematica non è un’opinione.
La cosa si commenta da sé, altro che “polemica”. “Guardiamo avanti”: per cortesia, non si prendano in giro i cittadini come peraltro s’intende fare con i bus ibridi a gasolio pensati per il futuro Metrobus. A Nantes questi mezzi sono a metano. Dunque, a cosa stanno “guardando avanti” Sasa e Provincia? A continuare imperterriti nel fare scelte radicalmente sbagliate?
* * * * * *

Curiosamente la lettera è stata poi pubblicata il 23 dicembre dal giornale “Alto Adige”, nessuna reazione da parte di Sasa…

=============

Während einer Fahrt im veralteten Bus Nr. 244 der Sasa hatte ich ein Loch im Boden entdeckt. Demzufolge habe ich darüber die it. Zeitungen angeschrieben. Bei der Angelegenheit habe ich mich wieder über die rätselhafte Entscheidung über den Ankauf der Dieselbusse geäußert. Der “Corriere dell’Alto Adige” machte daraus einen Artikel, wobei man den Sasa-Vorsitzender auch über die Angelegenheit der Dieselbusse nachfragte. Aufgrund der diesbezüglichen Erklärung habe ich der Zeitung eine E-Mail geschickt  (Text oben), die aber nicht veröffentlicht wurde…

Am 23. Dezember hat dann die Tageszeitung “Alto Adige” den Brief vollständig veröffentlicht. Sasa-Reaktionen: keine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: