Bus elettrico Sasa e prese di posizioni politiche: una riflessione

3 Ago

Sul test del “bussetto” elettrico mi sono già espresso. Leggere quale titolo sul Corriere dell’Alto Adige “Sasa, flotta elettrica entro quindici anni”, beh mi fa solo sorridere per l’ingenuità dell’affermazione. Flotta di E-Bus… con bus a gasolio? La citazione di ‪#‎Londra‬ e ‪#‎Parigi‬ da parte del fulgido Stefano Pagani richiederebbe troppo tempo per spiegare le due situazioni che non c’entrano (quasi) un tubo col bus tutto elettrico.

Che poi si siano sentiti anche rappresentanti politici, o.k., la prima volta dopo cinque anni. Però leggere… va bene sui costi (Maria Teresa Fortini), ma i bus ibridi della vicenda Jellici-Widmann erano a turbina a gasolio (consiglio la lettura della sentenza della Corte dei Conti, è illuminante!), va bene Nicol Mastella, ma non quando Norbert Lantschner cita ‪#‎Norvegia‬ e ‪#‎Danimarca‬ (dimenticando ‪#‎Finlandia‬ e ‪#‎Svezia‬) dove in realtà stanno investendo in BUS A METANO per utilizzare il BIOMETANO (H2 e elettrico sono TUTTORA del tutto marginali). Chiara Rabini svicola poi sul tram. Mi chiedo: ma DOVE eravate cinque anni fa dove sono stati acquistati 42 bus a GASOLIO (e altri 50 SONO IN ARRIVO!) quando sono state dette BALLE colossali (e si stanno ripetendo pedissequamente pure oggi) sulla pseudo-ecologicità di tali mezzi da parte dei vertici Sasa?

Le reazioni dei politici al bus elettrico di Sasa sul "Corriere dell'Alto Adige" del 2.8.2016: dove eravate cinque anni fa?

Le reazioni dei politici al bus elettrico di Sasa sul “Corriere dell’Alto Adige” del 2.8.2016: dove eravate cinque anni fa?

Piccola nota: io non vengo MAI sentito, ma evidentemente avere cognizioni approfondite sul tema (voglio trovare qualcuno, indipendente, che ne sappia più di me in tutta la regione e anche oltre…) evidentemente è un demerito oppure sono semplicemente… scomodo o antipatico. Fate vobis. Tanto è vero che alle lettere e agli articoli nessuno risponde (chi tace acconsente?). Non posso che rimandare al mio intervento su salto.

Annunci

Una Risposta to “Bus elettrico Sasa e prese di posizioni politiche: una riflessione”

  1. Bruno Mattei 05/08/2016 a 06:28 #

    Grazie come sempre per le informazioni. Solitamente passano al contrario con quello che ci vogliono dare a bere. Grazie per avermi fatto conoscere un nuovo punto di vista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: