Tag Archives: Alto Adige

Alternativa metano/biometano boicottata in Germania e al Parlamento Europeo. L’Alto Adige/Südtirol non fa eccezione, purtroppo!

19 Feb

Commento pubblicato su Facebook

A proposito di mobilità alternativa, in Germania la politica risulta un po’ disinformata, poi l’euforia elettrica (Elektro-Hype), ecc. ecc.
Questo reportage della trasmissione #Kontrovers del BR – Bayerischer Rundfunk è molto utile per capire come stanno le cose realmente.
Ma naturalmente nel “#Klimaland #Südtirol” parlare di ciò equivale ad essere bollati come eretici e destinati al rogo. 🔥 E ci mancava pure l’European Parliament 🇪🇺 a prevedere quote obbligatorie di bus elettrici… 🤔
Magari l’esempio di #Augsburg, che citai in miei interventi su Alto Adige e Corriere dell’Alto Adige nonché Dolomiten – Tagblatt der Südtiroler una decina di anni fa sulle alternative nel trasporto pubblico non era poi così peregrino, ma rimasi inascoltato.
Qualche politico, ambientalista, rappresentante di società di tpl locale o dei media è mai stato alla Stadtwerke Augsburg – swa? Mi sa di no. Invece io, modestamente, sì e già qualche anno fa.

Annunci

Sasa, altri 30 bus… diesel in arrivo?

14 Feb

Fra le righe si prospetta un ulteriore acquisto di bus: saranno di nuovo diesel come da un decennio a questa parte? Ma si insiste a parlare di obiettivo “emissioni zero“.

Articolo pubblicato su salto.bz

Il vetusto bus uscito di strada il 7 febbraio 2019 vicino a Merano. Una foto simbolica per lo stato di degrado della flotta di Sasa, situazione che ha precise responsabilità gestionali, amministrative e politiche di cui, però, non si parla mai e sul futuro della flotta… (fonte: FB/Freiwillige Feuerwehr Obermais)

NO2, NOx, traffico, diesel, inquinamento: a Merano una serata con Jürgen Resch della Deutsche Umwelthilfe – NO2, NOx, Verkehr, Diesel, Umweltverschmutzung: Infoabend in Meran mit Jürgen Resch von der Deutschen Umwelthilfe

6 Feb

Una interessantissima serata al centro culturale di via Cavour a Merano, inquietante per molti aspetti, perché molto rimane da fare… il video della serata dovrebbe indurre a riflettere e rispetto a quanto si è discusso (ma anche NON discusso) nella nostra Provincia. Riflessioni e dati assai scomodi che dovrebbe far riflettere, ma molto.  Lo si farà? Ne dubito un po’.

Ein sehr interessanter Abend im Kultuzentrum in der Cavourstraße in Meran, der in vielerlei Hinsicht beunruhigend ist, denn es bleibt noch viel zu tun … Das Video des Abends sollte uns zum Nachdenken anregen und viel über was in unserer Provinz diskutiert wurde (aber auch nicht diskutiert wurde). Unbequeme Daten und Überlegungen, die zum Nachdenken anregen sollten. Wird das passieren? Ich bezweifle es ein bisschen.

Diesel, scandalo, retrofitting e… silenzio: basta non parlarne, per non scocciare e deludere ‘taluni’?

4 Gen

Intervento pubblicato su FB (link originale)

Un reportage di #Frontal21 del #ZDF che fa veramente incavolare.

Chissà mai perché non si parla dello scandalo #diesel qui in #AltoAdige #Südtirol,,, forse troppi panzer e auto di classe elevata a gasolio di certe marche acquistati da molti altoatesini e SüdtirolerInnen? O forse perché ci andrebbero di mezzo non pochi concessionari di auto? E quindi tanti… “Freunde”?

Certo il problema sta nell’atteggiamento della cancelliera Angela Merkel che si è sempre schierata, di fatto, a favore dei “desiderata” del #VDA e che finora ha ritardato il “retrofitting” delle auto diesel e, di conseguenza, in tutti gli altri paesi della #UnioneEuropea. Che da un decennio si costruiscano auto per gli Usa per rispettare le restrittive normative lì vigenti e qui in #Europa i dispositivi montati sulle auto destinate al mercato USA non vengano montati, è una circostanza che “grida vendetta”.

Ma figuriamoci poi se ne parleranno i #media #italiani

D’altronde, e datemi pure del polemico, una Provincia Bolzano e relativi “esperti” che paiono non sapere nulla dei taroccamenti sui #camion diesel di cui hanno parlato molti reportage tedeschi (leggasi la risposta http://www2.landtag-bz.org/documenti_pdf/idap_445619.pdf all’interrogazione n. 2616/17-XV in Consiglio della Provincia di Bolzano dell’ex consigliere Pöder) … la dice un po’ tutta. Anche perché, per quanto ho potuto apprendere e capire, sì ci sono le sanzioni per i taroccamenti, ma controlli mirati mi sembrano non se ne fanno, né qui da noi, né in #Austria e assai pochi in #Germania.

 

Sasa: nuovi bus diesel con spintina elettrica

8 Dic

Nuovi bus Sasa, soluzione minima per definirsi bus ibridi… a gasolio. Poi metano escluso, Piano Clima 2050 ignorato, rinnovo flotta e una delibera con tanti dubbi.

Approfondimento pubblicato su salto.bz

(Fonte: Daimler Media)

Mentre a Bolzano/Merano/Laives si intende dismettere la flotta di bus a metano, altrove si continua a comprarne. Ultima in ordine di tempo Saf-Arriva della città di Udine, che ha presentato il 5 dicembre i suoi nuovi ventuno autobus CNG. A buon intenditore… (Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia)

 

Alternativa biometano, quando se ne parlerà in provincia di Bolzano oppure si corre dietro all’elettromobilità come in Germania?

20 Nov

Alternative Biomethan? Die deutsche Politik setzt einseitig auf Elektromobilität

A vedere il servizio di report München del BR – Bayerischer Rundfunk del 13 novembre (vedasi sotto), a proposito dell’alternativa #biometano rispetto alla #elettromobilità, mi chiedo se l’impuntamento della Provincia Bolzano, come quello di tanti altri enti pubblici nazionali ed europei, non sia un po’ quello dei politici tedeschi (imbarazzati ed imbarazzanti) intervistati.
E taciamo pure dei #bus, mi ricordo che scrissi della possibilità del biometano una decina di anni fa proprio su #Augsburg e dei bus della Stadtwerke Augsburg – swa.

Ma naturalmente ad un “cittadino normale” non si dà mai ascolto, a certi “esperti” sì che, beninteso, MAI si sono resi disponibili a dibattiti pubblici e aperti su queste tematiche.

Se andiamo a vedere cosa (NON) si sta facendo nell’ Europaregion Tirol Südtirol Trentino / Euregio Tirolo Alto Adige Trentino visto che altrettanto non si sta facendo nulla in Provincia autonoma di Trento – Pagina Ufficiale né nel Land Tirol…, forse porsi qualche domanda su quanto fatto finora sarebbe utile, no?

Se ne parlerà nella nuova Giunta Provinciale del confermato presidente Arno Kompatscher?

#Speriamo… ma bisogna prendere atto che abbiamo, purtroppo, perso un decennio e non è che sia poco.

Post originale pubblicato su Facebook

Nuovi bus a idrogeno di Sasa: 200000(0) Euro extra… e tutto va bene?

31 Ott

I bus a idrogeno della gara in corso costeranno non 650 ma 850mila Euro cadauno, perché? Ma tutto tace per una perfetta “congiura del silenzio” da “muro di gomma“?

Intervento pubblicato su salto.bz

Sadobre a Campo di Trens (Bz): metano liquido, inaugurazione e assenze

20 Ott

Distributore LNG alla Sadobre a Campo di Trens con l’assenza di Provincia e A22, forse per quanto non fatto negli ultimi dieci anni? E poi il nuovo piano di A22…

Intervento pubblicato su salto.bz

Immagine dell’impianto durante la cerimonia di inaugurazione del 19 ottobre 2018. (© foto di Michele De Luca)

Il folto pubblico di operatori del trasporto pesante presente all’inaugurazione. (© foto di Michele De Luca)

 

Tram e idrogeno, le visioni fantastiche del tpl bolzanino: tanto paga Pantalone

20 Ott

Post originale su Facebook

Leggo dall’ Alto Adige nel pezzo di Paolo Campostrini di oggi nell’articolo dedicato al #tram (monco visto che si ferma a Ponte Adige) in merito ad una nuova linea di bus dalla zona industriale: “Mezzi e personale, in teoria, consentirebbero il progetto.” Ma con quale #CAVOLO (dovrei utilizzare un’altra definizione un po’ più rude) di mezzi? Con nuovi bus a idroGGeno che arriveranno… fra due anni? Esempio monumentale di spreco di denaro pubblico. Oppure con qualche residuato bellico del parco mezzi museale di #Sasa del fulgido presidente Stefano Pagani?

Ora non so se mettermi a ridere fino a domattina oppure se chiedermi da DOVE saltano fuori queste che sembrano delle vere proprie sparate quando “lo sanno pure i sassi” che il parco mezzi di Sasa sta esalando gli ultimi respiri (oppure si compreranno di nuovo bus usati?) e quando da tempo si afferma che non si trovano autisti, salvo che non si provveda con assunzioni interinali o con personale proveniente da altre regioni (e il problema patentino di bilinguismo…?).

Un’altra cosa poi: si pensa che i pendolari si fermeranno in zona e parcheggeranno l’auto per prendere il #bus? O si dice chiaramente che si vuole chiudere la città al traffico pendolare, ma non lo si vuol dire evidentemente, oppure si farà una linea che rimarrà bloccata nel traffico. Si veda un po’…
Ma tanto alle voci critiche basta non dare spazio… vero?

Sul tram, beh se l’idea è di far convivere tram e traffico, si capisce già con sette anni di anticipo che fallirà miseramente se rimarrà bloccato nel traffico di viale Druso. Mi pare ‘na…

#Bolzano #traffico #trasportopubblico #tpl #AltoAdige #traffico #Bozen #Straßenbahn #Südtirol #greenmobility #Überetsch #Oltradige

I bussetti elettrici autonomi a Merano con la flotta decrepita

6 Ott

Post pubblicato su FB

E vai di sperimentazioni quando la flotta è decrepita, si spende & spande per l’#idrogeno (NESSUNO che dice qualcosa in proposito con la gara in corso, del tutto “casualmente” in piena campagna elettorale come lo è stato in piena estate per i bus ibridi-gasolio…) e per #bus elettrici che saranno tecnologicamente vetusti nell’arco di pochi anni, per avere presto una flotta al 90% a gasolio (anche se in parte “ibbridda”), altro che ad emissioni zero, come ha pomposamente affermato il presidente Stefano Pagani a #Merano il 13 settembre. Ma l’importante è non parlarne… nemmeno in campagna elettorale. 👎