Tag Archives: Alto Adige

Sasa, scusate… stavamo scherzando?

15 Giu

Il piano da 100 milioni “non è mai stato annunciato”. Ma allora a cosa si riferivano il Landeshauptmann e il primo cittadino di Bolzano il 31 maggio 2018?

Intervento pubblicato su salto.bz

(Foto: RAI TGR/elab.)

Annunci

Euro 3 diesel, fra proposte e realtà

9 Giu

Fra proteste e proposte assortite ma confuse sul divieto diesel Euro 3. Si vuole introdurre il “bollino blu”? Ma si sa di cosa si sta parlando?

Intervento pubblicato su salto.bz

 

 

Elettrificazione con i… bus ibridi?

28 Mag

Bus ibridi a gasolio come misura anti-NO2? I dubbi sono molti e assai fondati.

Intervento pubblicato su salto.bz

 

Sasa, fra dati e continue contraddizioni

12 Mar

I dati dell’Ispra? Ci sono ma non come annunciato in Consiglio Comunale a Bolzano mentre si continuerà a comprare indefessamente diesel… alcune brevi riflessioni.

Intervento pubblicato su salto.bz

Uno dei bus elettrici comprati di recente da Sasa. Tanto “battage” mediatico, ma la gestione della flotta “convenzionale” e le scelte per il rinnovo della stessa lasciamo molti dubbi aperti per le informazioni contraddittorie nonché poco convincenti fornite dai vertici stessi dell’azienda. (Foto: © Michele De Luca, 11.3.2019)

A Trento bus a metano Euro 6 a Bolzano… mai? Una breve riflessione

3 Mar

Commento pubblicato su Facebook

#Bus nuovi a #metano Euro 6? A #Trento, si vedano le foto scattate sabato mattina, “si può fare” (seppure limitatamente in ambito urbano…visto l’ultimo appalto http://www.metanoauto.com/modules.php…), a #Bolzano no!

#Sasa e Provincia Bolzano docet, dieci anni e oltre ad inseguire chissà cosa, ma i vertici “sanno tutto” e godono di “autorità assoluta” pressi i propri azionisti come Città di Bolzano – Stadt Bozen, Stadtgemeinde Meran – Comune di Merano e Comune di Laives e Land Südtirol. Bella roba, davvero.

Così a Trento fra un po’ i bus andranno a #biometano fatto… con tutto l’umido raccolto a Bolzano (http://www.ladige.it/…/faedo-biodigestore-cadino-diventa-re…, notizia che non mi pare di aver letto da nessuna parte nonostante il comunicato diffuso tempo fa in Trentino). In compenso importiamo #rifiuti da bruciare. C’è qualcosa che non mi torna… 🤔 ma l’importante è non parlarne… 🤫 no?

Datemi pure del polemico se per polemica si intende una rappresentazione dei fatti diversa e corrispondente, però, alla realtà. E di biometano ne scrivevo già nel 2007…

Daniel Alfreider Giuliano Vettorato Bianca Monti Paolo Zenorini Alexander Wallnoefer Paul Rösch Madeleine Rohrer Verdi Grüne Vërc Verdi Bolzano/Grüne Bozen #greenmobility #tpl #trasportopubblico #ÖPNV

Uno Scania Citywide CNG Euro 6 a metano di Trentino Trasporti alla fermata della stazione ferroviaria di Trento. (© Tutti i diritti riservati – Foto scattata il 2.3.2019, Michele De Luca)

Un Man Lion’s City Euro 6 a metano nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Trento. (© Tutti i diritti riservati – Foto scattata il 2.3.2019,  Michele De Luca)

Sasa, “emission-free 2025” sul serio?

27 Feb

Obiettivo senza emissioni 2025 ma con quali mezzi? Sono sempre più i dubbi dopo le notizie apparse su giornali e FB perché… la matematica semplicemente non è un’opinione.

Articolo pubblicato su salto.bz

“Bus ibrido elettrico” di Tper a Bologna, peccato che sia una indicazione del tutto fuorviante.

Uno dei nuovi autobus ibridi fiorentini, ma, contrariamente alla spina sulla livrea dell’autobus, questi non si ricaricano ad una colonnina elettrica.

Alternativa metano/biometano boicottata in Germania e al Parlamento Europeo. L’Alto Adige/Südtirol non fa eccezione, purtroppo!

19 Feb

Commento pubblicato su Facebook

A proposito di mobilità alternativa, in Germania la politica risulta un po’ disinformata, poi l’euforia elettrica (Elektro-Hype), ecc. ecc.
Questo reportage della trasmissione #Kontrovers del BR – Bayerischer Rundfunk è molto utile per capire come stanno le cose realmente.
Ma naturalmente nel “#Klimaland #Südtirol” parlare di ciò equivale ad essere bollati come eretici e destinati al rogo. 🔥 E ci mancava pure l’European Parliament 🇪🇺 a prevedere quote obbligatorie di bus elettrici… 🤔
Magari l’esempio di #Augsburg, che citai in miei interventi su Alto Adige e Corriere dell’Alto Adige nonché Dolomiten – Tagblatt der Südtiroler una decina di anni fa sulle alternative nel trasporto pubblico non era poi così peregrino, ma rimasi inascoltato.
Qualche politico, ambientalista, rappresentante di società di tpl locale o dei media è mai stato alla Stadtwerke Augsburg – swa? Mi sa di no. Invece io, modestamente, sì e già qualche anno fa.

Sasa, altri 30 bus… diesel in arrivo?

14 Feb

Fra le righe si prospetta un ulteriore acquisto di bus: saranno di nuovo diesel come da un decennio a questa parte? Ma si insiste a parlare di obiettivo “emissioni zero“.

Articolo pubblicato su salto.bz

Il vetusto bus uscito di strada il 7 febbraio 2019 vicino a Merano. Una foto simbolica per lo stato di degrado della flotta di Sasa, situazione che ha precise responsabilità gestionali, amministrative e politiche di cui, però, non si parla mai e sul futuro della flotta… (fonte: FB/Freiwillige Feuerwehr Obermais)

NO2, NOx, traffico, diesel, inquinamento: a Merano una serata con Jürgen Resch della Deutsche Umwelthilfe – NO2, NOx, Verkehr, Diesel, Umweltverschmutzung: Infoabend in Meran mit Jürgen Resch von der Deutschen Umwelthilfe

6 Feb

Una interessantissima serata al centro culturale di via Cavour a Merano, inquietante per molti aspetti, perché molto rimane da fare… il video della serata dovrebbe indurre a riflettere e rispetto a quanto si è discusso (ma anche NON discusso) nella nostra Provincia. Riflessioni e dati assai scomodi che dovrebbe far riflettere, ma molto.  Lo si farà? Ne dubito un po’.

Ein sehr interessanter Abend im Kultuzentrum in der Cavourstraße in Meran, der in vielerlei Hinsicht beunruhigend ist, denn es bleibt noch viel zu tun … Das Video des Abends sollte uns zum Nachdenken anregen und viel über was in unserer Provinz diskutiert wurde (aber auch nicht diskutiert wurde). Unbequeme Daten und Überlegungen, die zum Nachdenken anregen sollten. Wird das passieren? Ich bezweifle es ein bisschen.

Diesel, scandalo, retrofitting e… silenzio: basta non parlarne, per non scocciare e deludere ‘taluni’?

4 Gen

Intervento pubblicato su FB (link originale)

Un reportage di #Frontal21 del #ZDF che fa veramente incavolare.

Chissà mai perché non si parla dello scandalo #diesel qui in #AltoAdige #Südtirol,,, forse troppi panzer e auto di classe elevata a gasolio di certe marche acquistati da molti altoatesini e SüdtirolerInnen? O forse perché ci andrebbero di mezzo non pochi concessionari di auto? E quindi tanti… “Freunde”?

Certo il problema sta nell’atteggiamento della cancelliera Angela Merkel che si è sempre schierata, di fatto, a favore dei “desiderata” del #VDA e che finora ha ritardato il “retrofitting” delle auto diesel e, di conseguenza, in tutti gli altri paesi della #UnioneEuropea. Che da un decennio si costruiscano auto per gli Usa per rispettare le restrittive normative lì vigenti e qui in #Europa i dispositivi montati sulle auto destinate al mercato USA non vengano montati, è una circostanza che “grida vendetta”.

Ma figuriamoci poi se ne parleranno i #media #italiani

D’altronde, e datemi pure del polemico, una Provincia Bolzano e relativi “esperti” che paiono non sapere nulla dei taroccamenti sui #camion diesel di cui hanno parlato molti reportage tedeschi (leggasi la risposta http://www2.landtag-bz.org/documenti_pdf/idap_445619.pdf all’interrogazione n. 2616/17-XV in Consiglio della Provincia di Bolzano dell’ex consigliere Pöder) … la dice un po’ tutta. Anche perché, per quanto ho potuto apprendere e capire, sì ci sono le sanzioni per i taroccamenti, ma controlli mirati mi sembrano non se ne fanno, né qui da noi, né in #Austria e assai pochi in #Germania.