Tag Archives: Piano Energia 2050

Camion, inquinamento e il nulla di fatto

15 Feb

In pianura padana le aziende di trasporto si spostano sui nuovi camion a GNL, qui da noi si fa finta di nulla? “Strategie” solo di lungo termine ma senza quelle a breve?

Intervento pubblicato su salto.bz

Il distributore L-CNG di Brembate (Bergamo) inaugurato il 9 febbraio 2018. Impianti simili se ne stanno aprendo di continuo ma nell’Euroregione Tirolo – Alto-Adige – Trentino (ma pure nella Germania meridionale) ad oggi non c’è ancora nulla di tutto questo.  (© Michele De Luca – tutti i diritti riservati)

Trattrici a GNL che viene stoccato in serbatoi criogenici. Equipaggati con due serbatoi, l’autonomia è di ben 1.600 km. (© Michele De Luca – tutti i diritti riservati)

Annunci

Bolzano: autobus ibridi, l’ideona… pro diesel

6 Dic

Alla Sasa, pur di non acquistare bus a metano, pare ora che sia il turno degli autobus ibridi-diesel. Ma i conti non tornano. Per tacere poi del “Piano Clima 2050“…

Intervento pubblicato su salto.bz

Un autobus ibrido a gasolio alla fermata Glashütter Markt a Norderstedt (Germania) (foto da commons.wikimedia.org – User Abubiju)

Trasporto pubblico urbano: Sasa, e ora come si va avanti?

22 Nov

La società in-house è fatta e ora? A parte le consuete dichiarazioni generiche, che lasciano il tempo che trovano, quali sono i piani futuri concreti di e per Sasa?

Approfondimento pubblicato su salto.bz

Bolzano: Sasa, carissimi bus elettrici polacchi

6 Nov

L’assegnazione dell’appalto per i quattro bus elettrici non è una sorpresa. Dopo l’idrogeno si perfeziona la “foglia di fico” verde sulla scalcagnata flotta di Sasa.

Intervento pubblicato su salto.bz

Solaris Urbino Electric 12 m (foto da https://it-it.facebook.com/solarisbusandcoach)

Ankauf von Dieselbussen überdenken! | Rivedere l’acquisto di bus a gasolio!

13 Feb

Chissà cosa ora risponderà, invece di tanti vuoti giri di parole come nella lettera sull’Alto Adige di venerdì scorso, l’esimio presidente Sasa “pro-diesel” Stefano Pagani assieme alla direttrice Petra Piffer?

Ovviamente manca la risposta della Provincia, ossia degli assessori Florian Mussner e Richard Theiner sulla violazione del Piano Clima 2050, che saranno certamente ben informati dall’ing. “pro-diesel” Günther Burger.

Per la precisione, i dati sui costi dei diversi bus e la scelta pro-diesel, sono stati forniti a fine giugno 2016 in un’articolata risposta dallo stesso assessore Mussner (leggasi ing. Burger) ad un’interrogazione della consigliera Elena Artioli.

Qui il comunicato ufficiale diramato dal Dachverband

no-bus-metano-alto-adige-love-diesel

keine-erdgasbusse-suedtirol-liebt-diesel

Sasa, «quo vadis»? Un’analisi

19 Ott

Rimane grande incertezza sul destino di Sasa, sulla possibile gara europea e sul rinnovo della flotta che rischia di finire in secondo piano. Ci mancavano solo gli e-bus: 3 milioni di Euro per 4 bus e il rinnovo del resto della flotta?

L’approfondimento su salto.bz.

Un Iveco City a metano, trazione odiata da Sasa e Provincia di Bolzano. ma il vero obiettivo sarà il "capolinea 2018" e l'eventuale gara europea.

Un Iveco City a metano, trazione letteralmente odiata da Sasa e Provincia di Bolzano. Ma il vero obiettivo sarà il “capolinea 2018” e l’eventuale gara europea.

Rinnovo flotta Sasa: 48 bus a gasolio (forse) in arrivo e a nessuno importa qualcosa?

9 Ott

Mi chiedo se sono l’unico ad interessarsi di questa questione. Forse sì, ma veramente non capisco perché nessuno ne parli, soprattutto a livello politico. Eppure si tratta di decisioni strategiche e in ballo ci sono oltre 10 milioni di Euro (pubblici) di spesa.

Mi spiego: già nel 2011/12 furono acquistati bus a gasolio (42), coperti dalla “foglia di fico” dei (5) bus a idrogeno e con affermazioni del presidente Pagani e dell’ex direttore Rampelotto secondo cui erano più puliti rispetto a quelli a metano in base a anche ad una presunte prove mai pubblicate. Peccato che la CATP in Francia abbia dimostrato, dati alla mano diffusi a giugno 2016, che quelle affermazioni erano non propriamente corrette.

Ora ci risiamo. 48 bus da sostituire, di nuovo dovrebbero essere tutti a gasolio stando alle informazioni raccolte negli ultimi 12 mesi, ma il presidente Pagani a Merano non l’ha detto, perché è brutto oggi parlare di bus a gasolio, forse meglio dire solo Euro 6? Il tutto, non fosse altro, in perfetto disaccordo con il “Piano Clima Alto Adige 2050” che prevederebbe per il 2025 solo autobus a trazione alternativa (idrogeno, elettrici e metano). Se si comprassero diesel, questi sarebbero in servizio almeno fino al 2028/29. se si considera che oggi si prevede una vita utile dei bus di almeno 12 anni, standard scelto dalla Giunta Provinciale di recente Come la mettiamo?

Oltretutto nessuno dice che se si compreranno di nuovo a gasolio (che notoriamente è disponibile in molti pozzi della nostra Provincia… alla faccia delle tante balle sulla autarchia energetica e sulla mobilità elettrica…), ciò significa nuovamente d’impedire di sfruttare in futuro il biometano e l’idrometano (e bisognerebbe capire perché presso la centrale H2 di Bolzano Sud non abbiamo realizzato un distributore di idrometano mentre lasciamo all’Abruzzo di fare questa scelta!).

L’impressione è sempre la solita: comprare bus al massimo risparmio, come avvenuto nel 2011/12 nell’indifferenza generale e magari per evitare di dover ammodernare l’impianto di rifornimento presso il deposito di Sasa, anche se altrove si pensa diversamente e si trovano soluzioni innovative.

Nei giorni scorsi sono state pubblicate mie lettere sul giornale Dolomiten (in risposta ad un’altra lettera) e sul Corriere dell’Alto Adige, che riporto qui sotto. Sull’Alto Adige fino ad oggi nulla, pazienza.

Nessuno ha nulla da dire in proposito? Eppure si stratta si scelte strategiche per il futuro. Oppure i decisori sono sempre solo propensi al blablabla…? Dobbiamo di nuovo perdere l’occasione di prendere una decisione alternativa e lungimirante per il futuro?

Corriere dell'Alto Adige - Lettera - "Il diesel domina", 6.10.2016

Dolomiten - Leserbriefe - Oeffentlicher Nahverkehr - "arum keine Erdgasbusse", 4. Oktober 2016

dolomiten_leserbriefe_elektro-busse_peter_gschnitzer_28092016

Trasporto pubblico locale e la scelta pro gasolio: è ora di fare chiarezza, basta silenzio!

25 Lug

Trasporto pubblico locale e la scelta pro gasolio: è ora di fare chiarezza, basta silenzio! (articolo pubblicato su salto.bz)

Chi sta realmente prendendo le decisioni sul rinnovo della flotta Sasa? I suoi vertici stanno zitti, le notizie si apprendono dalla Provincia, un déjà-vu di quanto accaduto nel 2011/12. Il tutto basato su informazioni e dati molto, ma molto discutibili, anzi decisamente lontani da dati che allora come oggi dicono cose assai diverse. (fonte: Michele De Luca (foto e elaborazione) - www.altoadige.it)

Chi sta realmente prendendo le decisioni sul rinnovo della flotta Sasa? I suoi vertici stanno zitti, le notizie si apprendono dalla Provincia, un déjà-vu di quanto accaduto nel 2011/12. Il tutto basato su informazioni e dati molto, ma molto discutibili, anzi decisamente lontani da dati che allora come oggi dicono cose assai diverse. (fonte: Michele De Luca (foto e elaborazione) – http://www.altoadige.it)

(3) Green Mobility: troppe possibilita’ per la mobilita’ alternativa sono state gettate al vento, perché?

18 Lug

(3) Green Mobility: troppe possibilità per la mobilità alternativa sono state gettate al vento, perché? (intervento pubblicato su salto.bz)

L'impianto di Wärtsilä Norge che produce biometano per i bus della capitale norvegese. Curiosità: la marca dei bus è la Solaris, la stessa marca dei bus comprati a Bolzano nel 2011/12. Solo che qui a Bolzano sono stati comprati a gasolio... per non essere dipendenti dalle fonti energetiche fuori provincia...! A dimostrazione del marchiano errore di prospettiva che fu fatto allora per il capoluogo altoatesino (fui l'unico a denunciarlo...), ma si sa che allora l'obiettivo era quello di spendere meno all'atto dell'acquisto pari ad una lungimiranza della lunghezza... del proprio naso.

L’impianto di Wärtsilä Norge che produce biometano per i bus della capitale norvegese. Curiosità: la marca dei bus è la Solaris, la stessa marca dei bus comprati a Bolzano nel 2011/12. Solo che qui a Bolzano sono stati comprati a gasolio… per non essere dipendenti dalle fonti energetiche fuori provincia…! A dimostrazione del marchiano errore di prospettiva che fu fatto allora per il capoluogo altoatesino (fui l’unico a denunciarlo…), ma si sa che allora l’obiettivo era quello di spendere meno all’atto dell’acquisto pari ad una lungimiranza della lunghezza… del proprio naso.

Trasporto pubblico locale e ambiente: la débâcle della politica prima delle gare europee nel 2018 – ÖPNV und Umwelt: die Schlappe der Politik vor den Vergaben 2018

3 Giu

Mi sono soffermato su questo tema in alcune lettere al giornale di recente, che incollo qui sotto, compresa una chiarificazione sul mio “ruolo” in tutta la vicenda che è stata sollevata dal direttore del giornale “Alto Adige”.

Rimane il fatto che di tpl sostenibile non si parla, delle gare nel 2018 si strepita solamente senza dati, né fatti, ma è chiaro che… (non continuo e attendo conferma dei miei pensieri…).

La politica? Dorme, in Provincia e in Comune a Bolzano, e decide solo su proposte di non si sa chi. Bella roba, davvero!

====

Ich habe mich zum Thema kürzlich in einigen Lesebriefen geäußert , die man hier unten lesen kann, inklusive einer “Klärung” meiner “Rolle” in diesem Bereich, als der Direktor des “Alto Adige” mich als “sehr interessiert” bezeichnet hatte.

Tatsache ist, dass über einen nachhaltigen ÖPNV niemand redet. Über die Vergaben 2018 wird nur gelabert ohne Daten und Fakten und es ist offensichtlich, dass… (schreibe nicht weiter und warte auf die Bestätigung meiner Vermutungen…).

Die Politik? Schläft, sei es im Land als auch in der Gemeinde Bozen, und entscheidet auf Vorschläge, worüber nicht klar ist, wer diese einbringt. Super!

CorriereAltoAdige_lettere_trasporto_pubblico_in_citta_19052016

Corriere dell’Alto Adige – Il caso di Toni Visentini – Lettere – “Trasporto pubblico in città, il dibattito pubblico è utile” – 19 maggio 2016

AltoAdige_lettere_notizie_divergenti_futuro_trasporti_20052016

Alto Adige – Lettere – “Le notizie (divergenti) sul futuro dei trasporti” – 20 maggio 2016

 

AltoAdige_lettere_sono_interessato_ma_a_modo_mio_24052016

Alto Adige – Lettere – Idrogeno e trasporti – “Sono ‘interessato” ma a modo mio” – 24 maggio 2016

Dolomiten_Leserbriefe_Oeffentlicher_Nahverkehr_Wenig_Transparenz_24052016

Dolomiten – Leserbriefe – Öffentlicher Nahverkehr – “Wenig Transparenz” – 24. Mai 2016