Tag Archives: Sad

Nuovi bus e le solite risposte noiose

6 Giu

A febbraio la risposta a un’interrogazione provinciale ripete come uno stanco ritornello stonato i motivi per la scelta pro-gasolio. Il “muro di gomma” perfetto.

Articolo pubblicato su salto.bz

(da http://www.sasabz.it – elaborazione mdl)

Annunci

Biometano trentino, la presa per il… gas

6 Mag

Ne scrivevo già 10 anni fa, non fui ascoltato e ora in Trentino, e più precisamente a Trento, gli autobus andranno a biometano… con i rifiuti organici altoatesini e a Bolzano avremo una caterva di autobus diesel. Bravi! (per modo di dire…)

Articolo pubblicato su salto.bz

L’impianto di produzione di biogas/biometano di Cadino (www.ufficiostampa.provincia.tn.it)

 

Economia circolare in Trentino… con l’aiutino della Provincia di Bolzano (www.ufficiostampa.provincia.tn.it)

 

La conferenza stampa del 6 maggio a Cadino (TN) (www.ufficiostampa.provincia.tn.it)

Nuovi bus Sasa e Sad, tutti a gasolio… “machissenefrega” – Neue Sasa- und Sad-Dieselbusse aber all dies interessiert niemanden

25 Apr

Un paio di lettere al giornale pubblicate dal Corriere dell’Alto Adige e dal Dolomiten… but who cares? Ovviamente un altro giornale non ha pubblicato nulla, ma rientra nella “normalità” altoatesina. E adesso, almeno per un po’, basta.

Ein paar Lesebriefe, die vom “Corriere dell’Alto Adige” und von der “Dolomiten” veröffentlicht wurde, but who cares? Selbstverständlich wurde der Brief von einer anderen Zeitung nicht veröffentlicht, aber dies passt gut zur Südtiroler  “Normalität”. Und jetzt ist es – für eine gewisse Zeit – Schluss.

Corriere dell’AltoAdige – Lettere – Arrivano altri 124 bus diesel e si ignora l’opzione del metano, 31 marzo 2017

Dolomiten Leserbriefe – “Erdgas oder Diesel – Sauberer Antrieb für Busse” – 7. April 2017

Metrobus Oltradige: neanche la livrea…

19 Apr

Non sarà un gran tema, ma non si era promesso un “tram-look” al Metrobus dell’Oltradige? All’estero si fa proprio diversamente come dimostra l’esempio di Copenhagen.

Articolo pubblicato su salto.bz

Il bus Scania Lion’s City CNG a biometano della linea BRT a Copenhagen
(foto da http://www.mynewsdesk.com/dk/scaniadk)

 

Alto Adige: le contraddizioni della Provincia sui bus – Südtirol: die Widersprüche des Landes über die Busse

11 Gen

Il giorno dopo della conferenza sui progetti di mobilità, l‘ing. Günther Burger ha spiegato sul “Dolomiten” del 4 gennaio 2017 che “i bus a metano sono adatti al traffico urbano ma non per l’interurbano”.

Lasciando a parte il discorso interurbano (per anni i bus a metano hanno fatto servzio fra Bolzano e Merano…) e della capacità dei bus a metano di percorrere strade di montagna (chiedere in Svizzera, ad esempio a Grenchen…), allora perché per la Sasa si comprano bus a gasolio? L’ing. Burger, di fatto, ha smentito sé stesso con la sua affermazione.

Una risposta provo a darla io: si sono voluti comprare i bus più a buon mercato, altro che storie. Sul “Dolomiten” è poi apparsa una mia lettera il 9 gennaio che mette “spalle al muro” il fulgido dirigente provinciale. Anche sul discorso emissioni, ma chi legge questo blog già lo sa, un autobus Euro 6 a gasolio ha emissioni giusto leggermente differenti e, soprattutto, ben maggiori rispetto ad uno a metano Euro 6.

= = = = =

Hier unten die widersprüchlichen Aussagen von Ing. Günther Burger in den “Dolomiten” vom 4. Januar 2017 und meine Stellungnahme, was den Ankauf von Dieselbussen betrifft und bezüglich der Gleichheit der Emissionen von Euro 6 Diesel- und Erdgasbussen, was in Wirklichkeit nicht stimmt, wie ich in meinem Leserbrief unterstreiche.

dolomiten_suedtirol_land_investiert_neue_busse_04012017

Dolomiten – Südtirol – Busse, 4. Januar 2017

Dolomiten - Leserbrief - "Neue Busse - Euro 6 ist nicht gleich Euro 6", 9.1.2017

Dolomiten – Leserbrief – “Neue Busse – Euro 6 ist nicht gleich Euro 6”, 9.1.2017

(3) Green Mobility: troppe possibilita’ per la mobilita’ alternativa sono state gettate al vento, perché?

18 Lug

(3) Green Mobility: troppe possibilità per la mobilità alternativa sono state gettate al vento, perché? (intervento pubblicato su salto.bz)

L'impianto di Wärtsilä Norge che produce biometano per i bus della capitale norvegese. Curiosità: la marca dei bus è la Solaris, la stessa marca dei bus comprati a Bolzano nel 2011/12. Solo che qui a Bolzano sono stati comprati a gasolio... per non essere dipendenti dalle fonti energetiche fuori provincia...! A dimostrazione del marchiano errore di prospettiva che fu fatto allora per il capoluogo altoatesino (fui l'unico a denunciarlo...), ma si sa che allora l'obiettivo era quello di spendere meno all'atto dell'acquisto pari ad una lungimiranza della lunghezza... del proprio naso.

L’impianto di Wärtsilä Norge che produce biometano per i bus della capitale norvegese. Curiosità: la marca dei bus è la Solaris, la stessa marca dei bus comprati a Bolzano nel 2011/12. Solo che qui a Bolzano sono stati comprati a gasolio… per non essere dipendenti dalle fonti energetiche fuori provincia…! A dimostrazione del marchiano errore di prospettiva che fu fatto allora per il capoluogo altoatesino (fui l’unico a denunciarlo…), ma si sa che allora l’obiettivo era quello di spendere meno all’atto dell’acquisto pari ad una lungimiranza della lunghezza… del proprio naso.

Trasporto pubblico locale e ambiente: la débâcle della politica prima delle gare europee nel 2018 – ÖPNV und Umwelt: die Schlappe der Politik vor den Vergaben 2018

3 Giu

Mi sono soffermato su questo tema in alcune lettere al giornale di recente, che incollo qui sotto, compresa una chiarificazione sul mio “ruolo” in tutta la vicenda che è stata sollevata dal direttore del giornale “Alto Adige”.

Rimane il fatto che di tpl sostenibile non si parla, delle gare nel 2018 si strepita solamente senza dati, né fatti, ma è chiaro che… (non continuo e attendo conferma dei miei pensieri…).

La politica? Dorme, in Provincia e in Comune a Bolzano, e decide solo su proposte di non si sa chi. Bella roba, davvero!

====

Ich habe mich zum Thema kürzlich in einigen Lesebriefen geäußert , die man hier unten lesen kann, inklusive einer “Klärung” meiner “Rolle” in diesem Bereich, als der Direktor des “Alto Adige” mich als “sehr interessiert” bezeichnet hatte.

Tatsache ist, dass über einen nachhaltigen ÖPNV niemand redet. Über die Vergaben 2018 wird nur gelabert ohne Daten und Fakten und es ist offensichtlich, dass… (schreibe nicht weiter und warte auf die Bestätigung meiner Vermutungen…).

Die Politik? Schläft, sei es im Land als auch in der Gemeinde Bozen, und entscheidet auf Vorschläge, worüber nicht klar ist, wer diese einbringt. Super!

CorriereAltoAdige_lettere_trasporto_pubblico_in_citta_19052016

Corriere dell’Alto Adige – Il caso di Toni Visentini – Lettere – “Trasporto pubblico in città, il dibattito pubblico è utile” – 19 maggio 2016

AltoAdige_lettere_notizie_divergenti_futuro_trasporti_20052016

Alto Adige – Lettere – “Le notizie (divergenti) sul futuro dei trasporti” – 20 maggio 2016

 

AltoAdige_lettere_sono_interessato_ma_a_modo_mio_24052016

Alto Adige – Lettere – Idrogeno e trasporti – “Sono ‘interessato” ma a modo mio” – 24 maggio 2016

Dolomiten_Leserbriefe_Oeffentlicher_Nahverkehr_Wenig_Transparenz_24052016

Dolomiten – Leserbriefe – Öffentlicher Nahverkehr – “Wenig Transparenz” – 24. Mai 2016

A Trento in arrivo altri 22 autobus a metano invece a Bolzano… solo gasolio?

28 Apr

A Trento in arrivo altri 22 autobus a metano invece a Bolzano… solo gasolio? (intervento pubblicato su metanoauto.com)

Uno degli otto Scania a metano comprati nel 2015 con la livrea di Trentino Trasporti. In Trentino metano sì, in Alto Adige no e perché mai?

Green Mobility: domande aperte e molti dubbi sulla politica provinciale per un trasporto pubblico davvero ecologico (2)

28 Mar

Green Mobility: domande aperte e molti dubbi sulla politica provinciale per un trasporto pubblico davvero ecologico (2) (intervento pubblicato su salto.bz)

Un bus a metano di Sasa immatricolato nel 2000, quindi con 16 anni di servizio sul groppone.

Un bus a metano di Sasa immatricolato nel 2000, quindi con 16 anni di servizio sul groppone. (foto mdl)

 

La nuvoletta nera che esce dallo scarico di uno dei "nuovi" bus a gasolio Solaris acquistati solo tre anni fa...

La nuvoletta nera che esce dallo scarico di uno dei “nuovi” bus a gasolio Solaris acquistati solo tre anni fa… (foto mdl)

Consiglio provinciale altoatesino e trasporto pubblico: come decidere sulla base di pregiudizi – Südtiroler Landatg und ÖPNV: abstimmen nach Vorurteilen

22 Nov

Articolo pubblicato su salto.bz

Artikel veröffentlicht auf salto.bz

Un autobus interurbano Scania a metano e, nelle foto piccole, gli autori delle singole affermazioni in Consiglio Provinciale. Da sinistra, Blaas, Steger e Mussner. - Ein Uberlandbus mit Erdgasantrieb von Scania und, in den kleinen Fotos, die "nichtwissenden" LA Blaas und Steger, sowie LR Mussner.

Un autobus interurbano Scania Euro VI a metano e, nelle foto piccole, gli autori delle singole affermazioni in Consiglio Provinciale. Da sinistra, i consiglieri Blaas, Steger e l’assessore Mussner. – Ein Überlandbus mit Erdgasantrieb Euro VI von Scania und, in den kleinen Fotos, die “nichtwissenden” LA Blaas und Steger, sowie LR Mussner. Copyright Michele De Luca – Lavis, 13.11.2015